Tabella variazioni ISTAT - CB Amministrazioni - Amministratori di Condominio a Torino e Milano

Tabella variazioni ISTAT

Ecco l’ultimo aggiornamento della tabella delle Variazioni ISTAT.

MeseAnnoVariazione annuale 100%Variazione ridotta 75%Variazione biennale 100%Variazione ridotta 75%Gazzetta Ufficiale n.
Giugno20211,41,051,10,825in pubblicazione
Maggio20211,30,9750,90,675150 del 25-6-21 pag. 45
Aprile20211,20,91,10,825127 del 29-5-21 pag. 24
Marzo20210,70,5250,80,697 del 23-4-21 èag. 73
Febbraio20210,50,3750,70,52572 del 24-3-21 pag. 67
Gennaio20210,20,150,70,52551 del 1-3-21 pag. 61
Dicembre2020-0,2-0,150,20,1519 del 25-1-21 pag. 68
Novembre20200,3-0,225-0,2-0,15319 del 24-12-20 pag. 16
Ottobre2020-0,4-0,3-0,4-0,3291 del 23-11-20 pag. 43
Settembre2020-0,6-0,45-0,5-0,375266 del 26-10-20 pag. 43
Agosto2020-0,7-0,525-0,4-0,3236 del 23-9-20 pag. 22
Luglio2020-0,4-0,3-0,20,15208 del 21-8-20 pag. 66
Giugno2020-0,3-0,2250,20,15186 del 25-7-20 pag. 12
Maggio2020-0,4-0,30,30,225157 del 23-6-20 pag. 69
Aprile2020-0,1-0,0750,80,6136 del 28-5-20 pag. 23
Marzo20200,10,0750,90,675109 del 28-4-20 pag. 143
Febbraio20200,20,1510,75
Gennaio20200,50,3751,20,956 del 5-3-20 pag. 35
Dicembre20190,40,31,41,0524 del 30-1-20 pag. 43
Novembre20190,10,0751,51,1257 del 10-1-20 pag.32
Ottobre2019001,51,125280 del 29-11-19 pag. 27
Settembre20190,10,0751,41,05255 del 30-10-19 pag. 98
Agosto20190,30,2251,81,35229 del 30-9-19 pag. 28
Luglio20190,20,151,71,275197 del 23-8-19 pag. 57
Giugno20190,50,3751,71,275177 del 30-7-19 pag. 12
Maggio20190,70,5251,61,2149 del 27-6-19 pag. 35
Aprile20190,90,6751,30,975124 del 29-5-19 pag. 84
Marzo20190,80,61,51,125102 del 3-5-19 pag. 56
Febbraio20190,80,61,30,97574 del 28-3-19 pag. 55
Gennaio20190,70,5251,61,2
Maggio2020-0,4-0,30,30,225
Aprile2020-0,1-0,0750,80,6136 del 28-5-20 pag. 23
Marzo20200,10,0750,90,675109 del 28-4-20 pag. 143
Febbraio20200,20,1510,75
Gennaio20200,50,3751,20,956 del 5-3-20 pag. 35
Dicembre20190,40,31,41,0524 del 30-1-20 pag. 43
Novembre20190,10,0751,51,1257 del 10-1-20 pag.32
Ottobre2019001,51,125280 del 29-11-19 pag. 27
Settembre20190,10,0751,41,05255 del 30-10-19 pag. 98
Agosto20190,30,2251,81,35229 del 30-9-19 pag. 28
Luglio20190,20,151,71,275197 del 23-8-19 pag. 57
Giugno20190,50,3751,71,275177 del 30-7-19 pag. 12
Maggio20190,70,5251,61,2149 del 27-6-19 pag. 35
Aprile20190,90,6751,30,975124 del 29-5-19 pag. 84
Marzo20190,80,61,51,125102 del 3-5-19 pag. 56
Febbraio20190,80,61,30,975
Gennaio20190,70,5251,61,2
Dicembre201810,751,81,3525 del 30-1-19 pag. 21
Novembre20181,41,052,21,654 del 5-1-19 pag. 12
Ottobre20181,51,1252,41,8281 del 3-12-18 pag. 156
Settembre20181,30,9752,41,8i264 del 13-11-18 pag. 49
Agosto20181,51,1252,72,025229 del 2-10-18 pag. 23
Luglio20181,51,1252,51,875203 del 1-9-18 pag. 19
Giugno20181,20,92,31,725188 del 14-8-18 pag. 55
Maggio20180,90,6752,31,725145 del 25-6-18 pag. 27
Aprile20180,40,32,11,575145 del 25-6-18 pag. 26
Marzo20180,70,5252,11,575139 del 18-6-18 pag. 56
Febbraio20180,50,37521,575 del 30-3-18 pag. 16
Gennaio20180,90,6751,81,3562 del 15-3-18 pag. 27
Dicembre20170,80,61,20,926 del 1-2-18 pag. 14
Dicembre20170,80,61,20,926 del 1-2-18 pag. 14
Novembre20170,80,60,90,6754 del 5-1-18 pag. 24
Ottobre20170,90,6750,80,6278 del 28-11-17 pag. 32
Settembre20171,10,8251,20,9252 del 27-10-17 pag. 53
Agosto20171,20,91,10,825230 del 2-10-17 pag. 17
Luglio20171.00,750,90,675202 del 30-8-17 pag. 27
Giugno20171,10,8250,80,6177 del 31-7-17 pag. 156
Maggio20171,41,0510,75148 del 27-6-17 pag. 96
Aprile20171,71,2751,30,975230 del 2-10-17 pag. 17
Marzo20171,41,051,10,82599 del 29-4-17 pag. 99
Febbraio20171,51,1251,30,97572 del 27-3-17 pag. 45
Gennaio20170,90,6751,20,955 del 7-3-17 pag. 52
Dicembre20160,40,30,40,325 del 31-1-17 pag. 159
Novembre20160,10,0750,10,075299 del 23-12-16 pag. 74
Ottobre2016-0,1-0,075-0,1-0,075279 del 29-11-16 pag. 48
Settembre20160,10,07500261 del 8-11-16 pag. 77
Agosto2016-0,1-0,075-0,2-0,15239 del 12-10-16 pag. 45
Luglio2016-0,1-0,075-0,2-0,15214 del 13-9-16 pag. 74
Giugno2016-0,3-0,225-0,4-0,3184 del 8-8-16 pag. 66
Maggio2016-0,4-0,3-0,5-0,375143 del 21-6-16 pag. 167
Aprile2016-0,4-0,3-0,7-0,525126 del 31-5-16 pag. 47
Marzo2016-0,3-0,225-0,5-0,37599 del 29-4-16 pag. 71
Febbraio2016-0,2-0,15-0,6-0,4575 del 31-3-16 pag. 47
Gennaio20160,30,225-0,5-0,37565 del 18-3-16 pag. 93
Dicembre201500-0,1-0,007523 del 29-1-16 pag. 79
Novembre20150000,15302 del 30-12-15 pag. 109
Ottobre2015000,10,075276 del 26-11-15 pag. 82
Settembre2015-0,1-0,075-0,2-0,15252 del 29-10-15 pag. 31
Agosto2015-0,1-0,075-0,2-0,15225 del 28-9-15 pag. 54

Variazioni ISTAT per locazioni

Ogni mese l’ISTAT, Istituto Nazionale di Statistica, pubblica l’indice di rivalutazione delle locazioni. Questi dati servono, tra le altre cose, anche ai proprietari per aumentare il canone d’affitto durante il periodo contrattuale.

Le variazioni vengono aggiornate ed adeguate all’indice dei prezzi al consumo e ai tassi di inflazione.

Cos’è il canone di locazione

Tabella variazioni ISTAT - CB Amministrazioni - Amministratori di Condominio a Torino e Milano

Tra i vari ruoli svolti dall’ISTAT, oltre al censimento della popolazione e alle indagini di campionamento su consumi e stile di vita delle famiglie, c’è il canone di locazione. Questo è il dato che maggiormente incide sulle tasche della popolazione, perché è molto elevata la percentuale di persone che vivono in affitto in Italia.

Il canone di locazione viene aggiornato e adeguato all’indice dei prezzi al consumo e al tasso di inflazione e va a modificare la rata di affitto mensile. Una volta effettuato questo calcolo, la cifra risultante viene aggiunta al canone pagato mensilmente dall’inquilino. Solitamente l’adeguamento al canone viene calcolato al 75% della rivalutazione ISTAT, ma è anche applicabile la percentuale pari al 100%. È comunque sempre consigliabile, da parte di un proprietario di casa, che la percentuale di calcolo ISTAT venga riportata nel contratto.

Cosa succede se la variazione è negativa?

Quando la variazione dell’indice dei prezzi al consumo è negativa, non influisce sui canoni di locazione. Questo significa che non ci saranno variazioni al ribasso o riduzioni del canone d’affitto.

Contratti di locazione commerciale e abitativa: le differenze

I contratti di locazione commerciale e quelli abitativi sono regolati da leggi diverse. Infatti, sui contratti ad uso commerciale vige la legge 392/78 sull’equo canone, il cui articolo 32 prevede l’aggiornamento annuale del canone in misura non superiore al 75% dell’indice ISTAT. Un aumento del canone superiore a tale previsione deve essere giustificato solo in relazione a particolari clausole contrattuali, come nel caso in cui si renda necessario effettuare lavori di manutenzione straordinaria a carico del proprietario.

L’unica eccezione è quella introdotta dall’art. 41, comma 16, Dl 207/2008 (mille proroghe), che stabilisce un aggiornamento libero per i contratti di locazione, a uso diverso da quello abitativo, con durata superiore a quella minima, ovvero di almeno 7 anni + 6. Per tutti gli altri contratti non è valido l’aggiornamento al 100%.

I contratti di locazione ad uso abitativo invece sono regolati dalla legge di riforma (431/98), poi abrogata dall’articolo 24 della legge dell’equo canone 392/78, che prevede anche aumenti del 100% della variazione ISTAT, con meccanismo automatico. Ad ogni modo, per ogni eventuale aumento superiore al 100% della variazione ISTAT è sempre opportuno addurre una specifica clausola giustificatrice.

Nel caso di cedolare secca il proprietario non può chiedere l’aggiornamento ISTAT. Per questi contratti il canone di locazione rimarrà lo stesso per tutto il periodo contrattuale, almeno finché il proprietario non decida di modificare il regime fiscale.